04.05.2017
Giornata mondiale per l’igiene delle mani, il Gemelli rilancia la sfida
Domani la presentazione della quarta campagna di sensibilizzazione in un meeting presso l’aula Brasca del Policlinico.

Una nuova campagna di sensibilizzazione, la quarta, per l’igiene delle mani. Verrà lanciata domani dalla Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma in occasione della Giornata istituita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (World Hand Hygiene Day http://www.who.int/en/).

Il progetto è promosso dalla Direzione del Policlinico, coordinato dal professor  Gabriele Sganga, Direttore del Master “Sepsi in chirurgia”, docente di Chirurgia Generale all’Università Cattolica di Roma e responsabile dell’UOS di Terapia sub-intensiva in trapiantologia della Fondazione del Policlinico Gemelli in collaborazione, con il dottor Filippo Berloco del Servizio di Radioprotezione e Igiene ospedaliera del Gemelli.

“L’igiene delle mani riguarda tutti… Siamo sulla strada giusta ma si può fare di più”: questo lo slogan scelto quest’anno dal Gemelli per la nuova campagna di sensibilizzazione che vede impegnati tutte le componenti della comunità ospedaliera e universitaria – medici, operatori, degenti, familiari, visitatori e studenti. Le mani rappresentano il principale mezzo di trasmissione di germi. “L’igiene delle mani, se eseguita regolarmente e correttamente – prima e dopo ogni contatto con un paziente, meglio se usando un gel alcolico che è più efficace di un normale detergente – si stima riduca le infezioni ospedaliere mediamente dal 10% al 50%”, spiega il prof. Sganga. I germi patogeni in ospedale sono trasmessi attraverso una qualche forma di contatto: “per esempio - considera Sganga - i batteri acquisiti sulle mani da una ferita infetta, possono essere trasferiti a qualunque altro dispositivo o oggetto ‘toccato’.

La nuova campagna di comunicazione e informazione al pubblico sarà illustrata domani, venerdì 5 maggio, presso  l’Aula Brasca del Gemelli, dalle 11.30 alle 13.30, con l’introduzione del prof. Gabriele Sganga e la lettura magistrale di Alessandro Olivi, ordinario di Neurochirurgia dell’Università Cattolica e direttore di Neurochirurgia della Fondazione Policlinico Gemelli sul tema “Infezioni della ferita in neurochirurgia”. A seguire la professoressa Patrizia Laurenti, associato di Igiene dell’Università Cattolica e responsabile del Servizio di Igiene ospedaliera della Fondazione Gemelli  presenterà le “idee” più innovative e originali per attirare l’attenzione sulle mani e riflettere sulla loro igiene prodotte dagli studenti dei vari corsi di laurea della Facoltà di Medicina.

A conclusione del meeting la consegna di una targa ai referenti dei reparti del Gemelli più virtuosi per compliance nell’igiene delle mani.

L’Italia ha ancora molta strada da fare sul fronte del contenimento delle infezioni ospedaliere:  un gesto semplice ma fondamentale come il lavaggio delle mani può aiutare molto sulla incidenza di infezioni. “L’obiettivo della campagna afferma il dottor Berloco - è quello di sensibilizzare tutta la comunità che vive all’interno dell’ospedale verso il corretto lavaggio delle mani affinché diventi un gesto naturale, un’arma efficacissima contro le infezioni”.

 

 

Condividi Condividi questa news per posta elettronica E-mail Condividi questa news su Facebook Facebook Condividi questa news su Twitter Twitter Condividi questa news su Linkedin LinkedIn
Stampa Stampa questa news