08.05.2017
Il Pinocchio di Ambrogio Sparagna nella Sala MediCinema per i degenti grandi e piccoli del Gemelli
Venerdì 12 maggio, ore 16.30, lo specialissimo spettacolo di teatro-canzone del grande maestro della musica popolare nella sala cinematografica presso il Policlinico in collaborazione con Auditorium Parco della Musica di Roma. I burattini di Maurizio Stammati e le musiche di Erasmo Treglia, Alessia Salvucci, Marco Iamele, solisti dell’Orchestra Popolare Italiana.

Pinocchio e le Storie cantate” di Ambrogio Sparagna saranno in scena venerdì 12 maggio, alle ore 16.30, nella Sala MediCinema presso il Policlinico Universitario A. Gemelli di Roma. Per la prima volta dall’avvio dell’attività della sala cinematografica, promossa da MediCinema Italia Onlus, dove due volte alla settimana vengono proiettati film di prima visione dedicati ai degenti adulti e pediatrici del Gemelli, e dove sono in corso progetti di ricerca sul valore terapeutico del cinema con risultati interessanti, si sperimenterà anche il teatro.     

Sarà infatti la prima rappresentazione teatrale che avrà luogo nella sala MediCinema dedicata a ricoverati grandi e piccoli del Gemelli grazie alla generosità di Ambrogio Sparagna e dell’Auditorium Parco della Musica di Roma e resa possibile a beneficio dei degenti grazie allo sforzo organizzativo del personale sanitario del Policlinico, in una giornata abitualmente non dedicata alle proiezioni, che si svolgono tutti i martedì e i giovedì pomeriggio.

Lo spettacolo è una produzione originale di Teatro-Musica con le maschere e i burattini di Maurizio Stammati, gli strumenti musicali di Erasmo Treglia, Alessia Salvucci, Marco Iamele e i canti e le storie di Ambrogio Sparagna, musicista d’eccezione che con il suo trio di musici composto da “Bellicapelli” e “Ciaramello”, accompagnerà la platea tra melodie e parole della tradizione italiana con il suo organetto e gli strumenti musicali curiosi della compagnia con gli eccellenti solisti dell’Orchestra Popolare Italiana del Parco della Musica di Roma.

Condividi Condividi questa news per posta elettronica E-mail Condividi questa news su Facebook Facebook Condividi questa news su Twitter Twitter Condividi questa news su Linkedin LinkedIn
Stampa Stampa questa news