16.05.2018
Il 17 maggio si celebra la XIV Giornata Mondiale contro l’Ipertensione: i consigli dei medici del Gemelli contro la patologia
E sabato 19 al Foro Italico specialisti del Policlinico in campo per la prevenzione a Tennis & Friends

La Giornata Mondiale contro l’Ipertensione arteriosa promossa dalla World Hypertension League e dalla Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa (SIIA), giunta alla XIV edizione, celebrata in tutto il mondo il 17 maggio, rappresenta un importante evento internazionale di sensibilizzazione della popolazione verso il principale fattore di rischio per infarto del miocardio, ictus cerebrali, scompenso cardiaco, insufficienza renale cronica, fibrillazione atriale.  In Italia la patologia è presente in circa il 30% della popolazione e, nonostante la disponibilità di terapie efficaci per la grande maggioranza dei casi, solo un paziente iperteso su quattro segue una terapia adeguata.

Finalità della XIV Giornata Mondiale contro l’Ipertensione è quella di  fornire istruzioni sulle modalità per una corretta misurazione della pressione arteriosa e sull’importanza di effettuare esercizio fisico adottando un adeguato stile di vita e di i favorire una migliore consapevolezza del rischio associato alla  malattia ipertensiva, una più diffusa consuetudine al periodico controllo dei valori pressori con modalità per una corretta misurazione della pressione arteriosa e a una maggiore “compliance” alla terapia antipertensiva.

In attesa di nuove direttive e indicazioni che l’European Society of Cardiology e l’European Society of Hypertension stanno mettendo a punto e presenteranno il prossimo mese di giugno a Barcellona in occasione del congresso ESH, una delle principali strategie nella lotta contro l’ipertensione arteriosa essenziale rimane la prevenzione, con la correzione di abitudini di vita non corrette: è quindi fondamentale ordinare al paziente di controllare il peso corporeo evitando il sovrappeso, limitare il consumo di alcool, non fumare, modulare lo stress e soprattutto di praticare regolare attività fisica.

La recente  diffusione di apparecchiature elettroniche  a basso costo  che permette di calcolare numero di passi percorsi  al giorno, pur rimanendo un device  di tipo non medico,  fornisce   con buona precisione  un valido stimolo al movimento,  e se da un parte i risultati hanno confermato che più si cammina più si guadagna in salute,  benefici importanti possono essere ottenuti già con 5.000-7.000 passi. 

Fare poca attività fisica è sempre meglio che non farla per niente, e più se ne fa meglio è.

L'attività fisica, infatti, deve diventare uno stile di vita, costituire una fonte di piacere e non di ulteriore stress

La Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS sarà presente sabato 19 maggio  con un area dedicata alla prevenzione cardiovascolare  al Foro italico in occasione degli Internazionali di Tennis nell’ambito della manifestazione Tennis  & Friends.

L’area coordinata  dal dottor Giorgio Meneschincheri  sarà presieduta da un team di medici specialisti del Policlinico Gemelli, coadiuvati  dal dottor Marco Mettimano, responsabile del Centro Ipertensione, e dal professor Giacinto Miggiano, direttore Unità Operativa di Dietetica.

L’area è aperta al pubblico dalle 10.00 fino alle 18.00.

 

 

 

Condividi Condividi questa news per posta elettronica E-mail Condividi questa news su Facebook Facebook Condividi questa news su Twitter Twitter Condividi questa news su Linkedin LinkedIn
Stampa Stampa questa news