18.04.2017
Un cinema da Oscar: Giuseppe Tornatore e Claudio Baglioni in visita alla sala MediCinema

 “Siamo felici che il progetto per la costruzione della prima sala cinematografica in un ospedale italiano sia diventato in breve tempo una bellissima realtà a beneficio dei malati. Presto torneremo al Policlinico per condividere le nostre emozioni con degenti, familiari e operatori sanitari”. Parola di Giuseppe Tornatore e Claudio Baglioni giunti in visita, il 1° marzo, alla Sala MediCinema del Policlinico Gemelli di Roma. Il regista Premio Oscar e il grande cantautore romano hanno avuto un ruolo di primo piano nel progetto che ha portato alla realizzazione della prima sala cinematografica in un ospedale italiano nato dall’unione di MediCinema Italiana Onlus con la Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli. Alla straordinaria creatività e alla generosità di questi due artisti si deve, infatti, la realizzazione dello spot girato al Gemelli nel dicembre 2014 dal regista siciliano, con le musiche di Baglioni, utilizzato per sostenere la campagna di raccolta fondi per la costruzione della sala e l’avvio della programmazione, che prosegue con due proiezioni settimanali dedicate ai pazienti adulti e pediatrici.

"Un sala bellissima”, ha detto Tornatore, magnificamente progettata e realizzata da Pino Chiodo (anch’egli presente alla visita) insieme al Servizio Tecnico del Gemelli. “Avevo già apprezzato i rendering - ha proseguito il regista -, ma vederla dal vivo e realizzata in così breve tempo mi ha suscitato un'impressione molto positiva e bella". "Siamo davvero contenti - ha aggiunto Baglioni - di avere contribuito alla concretizzazione di questo progetto pilota che sicuramente porterà sollievo ai degenti del Gemelli".  I?due artisti, hanno anche assistito alla proiezione di alcuni filmati apprezzando le qualità tecniche e acustiche della sala, accompagnati da Enrico Zampedri, Direttore generale della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli, che ha rivolto loro un saluto e un ringraziamento, da Francesca Medolago Albani, vicepresidente di MediCinema Italia Onlus, da Pierluigi Granone, Direttore del Governo Clinico del Gemelli insieme a una rappresentanza del Servizio tecnico dell’ospedale che, insieme a quello sanitario e amministrativo dedicato, ha curato l'allestimento e, due volte a settimana, l'organizzazione della proiezione dei film.

L’efficacia del cinema come terapia Una ricerca che non ha precedenti

L’inizio della programmazione cinematografica regolare, nello scorso mese di settembre, ha dato il via al progetto di ricerca scientifica che ha come obiettivo l’osservazione degli effetti di questa terapia non convenzionale sui pazienti, adulti e bambini. Lo studio, diretto dal prof. Celestino Pio Lombardi, direttore della UOC di Chirurgia Endocrina del Policlinico e responsabile scientifico di MediCinema Italia, è il primo del suo genere in assoluto. L’approccio è progressivo e interdisciplinare e si avvale di un team di ricercatori, medici e psicologi, che hanno iniziato a valutare l’efficacia del cinema - fruito in una sala tecnologicamente all’avanguardia, costruita appositamente e dedicata ai pazienti - rispetto alle finalità di ausilio terapeutico, reinserimento sociale e riduzione dello stato di incertezza e ansia spesso connessi alla degenza ospedaliera, proprie del progetto MediCinema in Italia.

Nel semestre di svolgimento di questo primo studio, da settembre 2016 a febbraio 2017, sono stati esaminati i casi di pazienti in età pediatrica e adolescenziale e in età adulta, attraverso il coinvolgimento diretto, sia tramite questionari, sia con approfondimenti personali di tipo qualitativo. I primi risultati, al momento in fase di elaborazione e analisi, sono molto incoraggianti e aprono prospettive significative per lo sviluppo della ricerca in questo campo, finora pressoché inesplorato. Dal punto di vista organizzativo, la realizzazione dello studio si è integrata molto bene con la gestione bisettimanale della partecipazione dei pazienti, grazie a una straordinaria sinergia tra gruppi di lavoro complementari. MediCinema programma regolarmente film “per tutti” il martedì e film dedicati ai pazienti pediatrici il giovedì, sempre alle ore 16: il coordinamento delle prenotazioni da parte dei reparti coinvolti (ormai oltre una ventina) e l’assegnazione dei posti in sala, oltre naturalmente all’assistenza, è in capo al SITRA, con il supporto dei medici e dei gruppi di volontari, sia dell’A.VO.G., sia degli studenti della Facoltà di Medicina e Chirurgia. La gioia e la risposta entusiastica dei pazienti, dei loro familiari e accompagnatori è fonte di grande soddisfazione e incoraggia a proseguire su questa strada, che pone il Policlinico Gemelli all’avanguardia anche sul fronte delle terapie complementari dedicate al benessere della persona nella sua interezza.

Condividi Condividi questa news per posta elettronica E-mail Condividi questa news su Facebook Facebook Condividi questa news su Twitter Twitter Condividi questa news su Linkedin LinkedIn
Stampa Stampa questa news