15.09.2017
Cars 3 al Policlinico Universitario Agostino Gemelli: ad inaugurare la nuova stagione di proiezioni nella sala MediCinema anche Massimiliano Manfredi, voce italiana di Saetta McQueen
L’atteso capolavoro di animazione Disney•Pixar è il primo protagonista delle proiezioni firmate Disney che intratterranno i pazienti durante la stagione 2017-18. Ad aprire la stagione in grande stile e portare un saluto tutto speciale, Massimiliano Manfredi, la voce italiana del leggendario numero 95.

In concomitanza con l’uscita nelle sale italiane, giovedì 14 settembre Saetta McQueen e tutti i protagonisti di Cars 3 sono scesi in pista per una proiezione speciale: quella dedicata ai piccoli pazienti  del Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma all’interno della sala MediCinema, scaldando così i motori per una nuova stagione di grandi proiezioni ed eventi dedicati ai pazienti dell’ospedale. A rendere ancora più speciale questa occasione, la presenza di Massimiliano Manfredi, la voce italiana di Saetta, che ha dato un “via” in grande stile alla stagione cinematografica di MediCinema con un “saluto ruggente” a tutti i presenti i quali certo non si aspettavano di  poter udire dal vivo il loro amatissimo Saetta!  

Un’introduzione unica al nuovo film d’animazione targato Disney•Pixar che ha accompagnato gli spettatori del Policlinico A. Gemelli in un’avventura a tutta velocità, confermando ancora una volta la volontà di Disney Italia di essere accanto a MediCinema Italia Onlus e sostenere la terapia del sollievo attraverso la magia del cinema.

La terapia del sollievo attraverso il cinema rappresenta il punto di partenza dello studio scientifico coordinato dal Prof. Celestino Pio Lombardi, del Policlinico Universitario Agostino Gemelli, che porterà a misurare gli effetti della ‘cinematerapia’ sui degenti, grandi e piccoli, in collaborazione con altri centri ospedalieri che insieme a MediCinema stanno contribuendo a questa stimolante esperienza.

La presenza di Massimiliano Manfredi con la sua energia e la proiezione di Cars 3 hanno rappresentato solo l’ultimo dei numerosi eventi che si sono succeduti dall’inaugurazione della prima sala MediCinema in Italia, avvenuta nell’aprile 2016 presso il Gemelli con l’anteprima de Il Libro della Giungla di Jon Favreau.  A settembre ha prontamente preso il via la “Terapia del Sollievo MediCinema” con una programmazione bisettimanale di grandi titoli per adulti e ragazzi come Alla Ricerca di Dory e l’intera collezione in Blu-Ray dei film Disney•Pixar, che The Walt Disney Company Italia ha messo a disposizione per la cura e l’intrattenimento dei pazienti e delle loro famiglie. A seguire, le visite di attori e talent dei film proiettati come Federico Russo, il primo talent a far visita ai pazienti in sala e introdurre la commedia che lo vedeva nel cast (Come Diventare Grandi Nonostante i Genitori), e Vittoria Puccini, che ha salutato i pazienti prima della proiezione de La Bella e la Bestia.

Daniel Frigo, Country Manager di The Walt Disney Company Italia, ha commentato: “Tutti noi ‘Disney VoluntEARS’, il corpo di volontariato aziendale della Disney, siamo lieti di essere accanto a MediCinema in questo progetto innovativo sviluppato con il Gemelli, ora in espansione anche a Milano presso il Grande Ospedale Metropolitano Niguarda. Cars 3 è un film carico di messaggi positivi che racconta quanto importante sia non mollare mai e credere in se stessi e in chi ci sta vicino per superare anche i momenti più difficili. Sicuramente valori molto attuali per il mondo contemporaneo che siamo certi regaleranno positività ed entuasiasmo ai piccoli pazienti del Gemelli, anche grazie a Massimiliano che ha donato loro  un momento indimenticabile tramite un saluto speciale recitato con la voce dell’amato Saetta. Ed  solo il primo appuntamento di quella che si preannuncia una stagione di proiezioni carica di grandi titoli in arrivo come Thor:Ragnarok, Coco e Star Wars: Gli Ultimi Jedi, che siamo certi potranno far vivere a tutti i pazienti la magia del cinema”.

Fulvia Salvi, Presidente di MediCinema Italia Onlus ha affermato: “La magia del cinema è un grande elemento di sollievo che ci aiuta a donare gioia e a  far dimenticare i momenti difficili. MediCinema  ogni settimana si pone come obiettivo quello di far vivere ai pazienti ed ai loro familiari un momento davvero speciale, aiutando a migliorare lo stato psico fisico del paziente. Con Cars 3 e questo bellissimo evento  realizzato con The Walt Disney Company Italia, si riparte con gli incontri per adulti e bambini ogni martedì e giovedì. Grazie all’impegno e l’amorevole lavoro riposto da tutti in questa importante esperienza, è stato avviato un importante studio sugli effetti che questo metodo produce sui pazienti e che ci auguriamo possa diventare un valido strumento di supporto alla medicina tradizionale”.

Enrico Zampedri, Direttore Generale della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli ha dichiarato: “Siamo particolarmente lieti di dare avvio a questa seconda stagione di programmazione di film per i degenti del Policlinico nella sala MediCinema con una pellicola di Disney, che è stata ed è partner importantissimo per la realizzazione e lo sviluppo del progetto.

In questo primo anno di attività abbiamo ottenuto significativi riconoscimenti, ma quelli cui più teniamo sono quelli espressi dai nostri pazienti pediatrici e adulti che hanno apprezzato il nostro tentativo di rendere attraverso il cinema  più accogliente l’ospedale durante la degenza; e già abbiamo raccolto i primi positivi risultati anche dell’attività di ricerca condotta sulla cinematerapia. Siamo infine confortati sul valore sociale del nostro impegno - e di quello di tutto lo staff del Policlinico che partecipa con entusiasmo all’organizzazione e alla gestione delle proiezioni bisettimanali - dall’apprezzamento che il Ministro dei Beni Culturali Franceschini ha espresso la scorsa settimana in occasione della Mostra cinematografica di Venezia. È per noi un significativo incoraggiamento a perseguire con rinnovato slancio insieme a MediCinema Italia Onlus in questa attività che vuole rendere più umana per i ricoverati l’esperienza ospedaliera”.

Condividi Condividi questa news per posta elettronica E-mail Condividi questa news su Facebook Facebook Condividi questa news su Twitter Twitter Condividi questa news su Linkedin LinkedIn
Stampa Stampa questa news