07.12.2017
Cura della salute femminile, voto massimo al Gemelli Confermati i “Tre Bollini Rosa” del decennale di Onda

La Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli ha ricevuto da Onda, l’Osservatorio Nazionale sulla salute della donna, 3 Bollini Rosa, sulla base di una scala da uno a tre, per il biennio 2018-2019. Il riconoscimento, dal 2007, va agli ospedali attenti alla salute femminile e che si distinguono per l’offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali malattie delle donne.

“Il Policlinico Gemelli è da sempre attento alla salute e al benessere della popolazione femminile di ogni condizione ed età:?siamo particolarmente lieti, e grati a Onda, per l’attribuzione dei 3 Bollini Rosa - dichiara il direttore generale Enrico Zampedri -. Dedicarsi alla ricerca nella Medicina di genere e all’assistenza delle patologie femminili, promuovendo ambienti e condizioni accoglienti per le pazienti, significa tutelare non solo la donna, ma la sua famiglia e l’intera società, con esiti positivi non solo dal punto di vista personale, ma anche sotto il profilo economico e sociale”.

Sono state premiate 306 strutture ospedaliere: 71 col massimo riconoscimento (tre bollini), 183 due bollini e 52 un bollino. Inoltre, 13 ospedali hanno ricevuto una menzione speciale per la presenza al proprio interno di un percorso diagnostico-terapeutico dedicato alle donne nell’ambito della cardiologia. La cerimonia di assegnazione si è svolta il 29 novembre, presso il Ministero della Salute.

Per l’edizione del decennale, nei Bollini Rosa sono state introdotte due nuove specialità (geriatria e pediatria), è stata valutata la presenza di percorsi “ospedale-territorio” soprattutto nelle aree specialistiche di patologie croniche (cardiologia e diabetologia) e, nell’ambito dell’accoglienza in ospedale, è stato dato rilievo anche alla presenza del servizio di Pet-Therapy rivolto ai pazienti ricoverati.

Il sito www.bollinirosa.it, presenta le schede degli ospedali premiati (disponibili dall’8 gennaio 2018) e consente agli utenti di lasciare un commento sulla base dell’esperienza personale, che sarà poi condiviso da Onda con gli ospedali interessati.

“In dieci anni sono stati fatti molti passi avanti nell’ambito della medicina di genere e la salute delle donne sta diventando un punto di attenzione per molte strutture, come dimostrano i nostri dati, ma c’è ancora molto da fare”, ha affermato Francesca Merzagora, Presidente di Onda.

“Una prestazione sanitaria di livello elevato, un’alta competenza specialistica coniugata all’attenzione alla paziente e al suo benessere complessivo declinata al femminile. È questa la filosofia con cui la Giuria ha assegnato anche questo anno i Bollini Rosa promossi da Onda - ha affermato Walter Ricciardi, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità -. Sono un segno concreto dell’attenzione che medicina, sanità e assistenza rivolgono alle donne cercando di praticare una medicina moderna, consapevole della complessità che la specificità di genere richiede”.

 

 

 

Condividi Condividi questa news per posta elettronica E-mail Condividi questa news su Facebook Facebook Condividi questa news su Twitter Twitter Condividi questa news su Linkedin LinkedIn
Stampa Stampa questa news