16.12.2016
AI FONDATORI DELLA ONLUS “ANDREA Tudisco” La nomina a ufficiali dell’ordine al merito della repubblica

Ci sono due volti e due sorrisi ben noti alla maggior parte dei piccoli pazienti del Gemelli fra i quaranta italiani ai quali il Presidente Sergio Mattarella ha concesso onorificenze al Merito della Repubblica Italiana.

Si tratta di Fiorella Tosoni e Nicola Tudisco, che sono stati insigniti della nomina di Ufficiali dell’Ordine al Merito della Repubblica. “Per l’assistenza offerta ai bambini affetti da gravi patologie e ai loro familiari”, recita la motivazione ufficiale del Quirinale, attraverso la loro associazione “Andrea Tudisco”, dedicata al figlio che morì a causa della leucemia a soli 10 anni. Da allora i due hanno portato in corsia la clownterapia e la utilizzano per rallegrare i bambini e alleviarne le sofferenze. Fiorella e Nicola offrono aiuto anche alle famiglie con una “casa accoglienza” e con supporto psicologico anche a domicilio.

Nel sito web della Andrea Tudisco Onlus (www.assandreatudisco.org) si legge: “Il saggio capo indiano Toro Seduto diceva: ‘Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica se stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità’. I nostri ‘guerrieri’ Fiorella e Nicola combattono quotidianamente e silenziosamente, per garantire a centinaia di bambini il diritto alla cura”.

E ancora: “19 anni di impegno, amore, coraggio, sacrificio, vissuti giorno per giorno, in silenzio, senza il rumore e il clamore della finta solidarietà urlata, al fianco di famiglie e bambini provenienti da tutta italia e da tutto il mondo, perché nessuno sia lasciato solo, per garantire a tutti il diritto alla cura e la speranza di un futuro migliore”.

Condividi Condividi questa news per posta elettronica E-mail Condividi questa news su Facebook Facebook Condividi questa news su Twitter Twitter Condividi questa news su Linkedin LinkedIn
Stampa Stampa questa news