15.05.2017
“La responsabilità professionale del medico con la Legge Gelli”
Domani, martedì 16 maggio al policlinico Gemelli ne discute il relatore, on.le Federico Gelli con magistrati, avvocati e medici - Ore 16.00, Aula Brasca.

Medici, magistrati e avvocati riuniti al Policlinico Universitario A. Gemelli per approfondire il contenuto della recente Legge Gelli dedicata alla responsabilità professionale del medico. L’incontro si terrà domani, martedì 16 maggio, alle ore 16.00, nell’aula Brasca del Policlinico. Sarà il relatore on. Federico Gelli ne discute con magistrati, avvocati e medici.

Ad aprire i lavori Rocco Bellantone, Preside della Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma ed Enrico Zampedri, Direttore Generale della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli.

L’incontro si svilupperà con una Tavola Rotonda dedicata alla nuova legge sulla responsabilità medica; introdurrà i lavori l’avv. Cesare Placanica, Presidente della Camera Penale di Roma, seguirà l’intervento dell’on.le Federico Gelli, deputato membro della XII Commissione Affari sociali della Camera dei Deputati, gli approfondimenti della Legge sulla responsabilità civile saranno affrontati da parte dell’avv. Luca Nocco, docente di Diritto Privato della Scuola superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento S. Anna di Pisa mentre quelli sulla responsabilità penale saranno affrontati da Matteo Caputo, associato di Diritto Penale all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

“Il giudice di merito a confronto con la nuova normativa” sarà l’argomento trattato da Carmine Castaldo, giudice nella VII Sezione Penale Tribunale Ordinario di Roma, “l’applicazione della nuova legge ed implicazioni nei procedimenti giudiziari” sarà argomento di Gaetano Scalise, penalista Camera Penale di Roma,  Consulente Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli .

Moderatori dell’incontro Vincenzo L. Pascali, ordinario di Medicina Legale dell’ Università Cattolica del Sacro Cuore e Mario Savini Nicci, responsabile dell’Ufficio Legale della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli.

Dopo oltre quindici anni di dibattito parlamentare e un primo tentativo, con la Legge Balduzzi, di normare la materia sulla responsabilità professionale del medico, la nuova Legge Gelli-Bianco, si pone l’obiettivo essenziale di garantire la sicurezza delle cure come parte costitutiva del diritto alla salute, attraverso due presupposti cardine: da un lato, assicurare ai pazienti la possibilità di essere risarciti in tempi più rapidi e, soprattutto, certi, a fronte di danni eventualmente subiti; dall’altro, aumentare le garanzie e le tutele per gli esercenti la professione sanitaria.

Il provvedimento legislativo, inoltre, tenta di restituire finalmente una soluzione che possa incidere favorevolmente sulla sostenibilità del Sistema sanitario nazionale a fronte della mole del contenzioso medico legale, che ha causato un aumento del costo delle assicurazioni per professionisti e strutture sanitarie e il fenomeno della medicina difensiva che ha generato un uso inappropriato delle risorse destinate alla sanità pubblica.

“L’obiettivo del meeting  - spiega Antonio Oliva  promotore dell’evento e associato dell’Istituto di Sanità Pubblica dell’Università Cattolica e dirigente medico dell’UOC di Medicina Legale del Gemelli è di mettere a confronto la nuova Normativa con studiosi della materia e  con le figure professionali direttamente coinvolte nelle Aule di Giustizia, con l’obiettivo di verificare soprattutto i possibili elementi di criticità della nuova Legge e riafferma l’attenzione e sensibilità della Fondazione Policlinico A. Gemelli e dell’Università Cattolica verso una materia notevolmente spigolosa e dibattuta che senza dubbio cambierà il panorama giudiziario dei prossimi anni”. 

Condividi Condividi questa news per posta elettronica E-mail Condividi questa news su Facebook Facebook Condividi questa news su Twitter Twitter Condividi questa news su Linkedin LinkedIn
Stampa Stampa questa news