Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore
Skip Navigation Links

Il percorso clinico-assistenziale dedicato alla paziente con neoplasia della mammella

Primo contatto con la struttura sanitaria
L’accesso del paziente al Percorso può avvenire attraverso: la Breast Cancer Unit (email: percorso.mammella@rm.unicatt.it; Tel. 0630156327) e in casi critici, attraverso Pronto Soccorso.

Diagnosi e terapia
ll trattamento per le pazienti che presentano tumore del mammario diagnosticato prevede trattamenti medici, trattamenti chirurgici, trattamenti radioterapici, attività di supporto psicologico e la valutazione per l’avvio alle Cure palliative.

Continuità assistenziale
La Centrale di continuità assistenziale del Policlinico A. Gemelli, attivata dai medici che hanno in carico il paziente, ha l’obiettivo di favorire e garantire la continuità assistenziale tra l’ospedale e le diverse realtà territoriali per i pazienti con neoplasia mammaria, individuando i setting assistenziali post ospedalieri più appropriati; essa può essere a livello domiciliare o residenziale.

Integrazione dei servizi
L’integrazione tra la Centrale di continuità assistenziale del Policlinico Universitario A. Gemelli e le strutture del territorio garantisce interventi di base e interventi di equipe specialistiche, tra loro interagenti in funzione della complessità del paziente.

Peculiarità presa in carico
La Breast Unit del Policlinico Gemelli in cui tutti i servizi dedicati alla diagnosi e cura del tumore della mammella sono  erogati da specialisti coordinati tra loro, con protocolli condivisi ed in rispetto degli standard assistenziali più rigorosi.

Condizione clinica per entrare nel percorso
Entrano nel Percorso Clinico-Assistenziale del tumore della mammella le pazienti con diagnosi conclamata/forte sospetto di tumore mammario

Coordinatori responsabili di percorso
Dr. Antonio Astone, Dr. Paolo Belli, Dr. Stefano Magno, Dr.ssa Daniela Smaniotto

Standard di qualità per le dimensioni rilevanti, indicatori  e valori programmati relativi ai nodi critici del percorso

  • Tempestività nella capacità di valutazione. In particolare, il percorso ha come obiettivo quello di garantire un intervallo di attesa tra accertamento ed approfondimento diagnostico (fino al referto istologico) fino a max 25 gg. ed un intervallo tra referto ed inizio del trattamento fino al massimo di 35 gg.
  • Continuità post-ricovero
  • Formalizzazione e divulgazione piano di follow-up
  • Qualità percepita

Monitoraggio di qualità dei percorsi
Il monitoraggio del percorso viene eseguito con cadenza semestrale attraverso l’uso degli indicatori ed i risultati verranno discussi e condivisi dal Team multidisciplinare. L’ultimo audit è stato effettuato nell’agosto 2015.


Inserire l'e-mailFormato non valido.



© 2016 Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli - Codice Fiscale e P.IVA n. 13109681000
Sede Legale Largo Francesco Vito 1, 00168 Roma - Sede Operativa Largo Agostino Gemelli 8, 00168 Roma
Tutti i diritti riservati/All Rights Reserved

Mappa del Sito | Informativa sulla Privacy | Avvertenze | Condizioni generali di utilizzo e consultazione del sito | Redazione | Webmaster