Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore
Skip Navigation Links

Il Percorso clinico-assistenziale dedicato alle persone con tumore maligno dello stomaco ed esofago distale


Il Percorso clinico-assistenziale dedicato alle persone con tumore maligno dello stomaco ed esofago distale vuole promuovere la migliore sequenza spazio-temporale possibile delle attività da svolgere per la gestione di questo problema di salute. Ciò sulla base delle migliori e più aggiornate conoscenze tecnico-scientifiche e delle risorse organizzative, professionali e tecnologiche a disposizione. L’obiettivo è migliorare la qualità dell’assistenza, riducendo i tempi dell'iter diagnostico-terapeutico, garantendo la presa in carico globale ed integrata e la comunicazione al paziente e ottimizzando gli outcome assistenziali.

I tumori dello stomaco ed esofago distale (comprendenti le neoplasie dello stomaco, della giunzione gastroesofagea e del terzo  distale dell’esofago) derivano  da tessuti simili e  presentano  una  storia naturale analoga; essi sono il  risultato  di  una  complessa  interazione  di  fattori  genetici  e  ambientali.  L’evidenza  di  segni  o sintomi  suggestivi  per  cancro  dello  stomaco  è  spesso  tardiva in  relazione  ad  una  sintomatologia  assente  o  aspecifica. In  casi  limitati  possono  apparire manifestazioni clinicamente più specifiche e richiedenti trattamento in urgenza quali ematemesi o melena.

In base a quanto rilevato dal Programma Nazionale Esiti (PNE), nel 2014 il volume di attività all’interno del Policlinico “A. Gemelli” e del Complesso Integrato Columbus (CIC) è risultato pari a 118 interventi chirurgici per tumore maligno dello stomaco ed esofago distale. Il Policlinico “A. Gemelli” è risultato, pertanto, il primo nosocomio nel Lazio, e sul territorio nazionale, per numero di interventi nell’anno 2014.

Il sistema di assistenza integrato e multidisciplinare previsto dal percorso si propone di offrire al paziente con tumore maligno dello stomaco ed esofago distale un rapido ed efficace accesso - per lo più attraverso le prime visite effettuate presso gli ambulatori della Fondazione Policlinico Gemelli - e inquadramento diagnostico e terapeutico, grazie agli esami diagnostici necessari e alla valutazione integrata da parte di un team multi-specialistico.

L’EGDS con esame bioptico permette oggi una diagnosi precoce della malattia anche nei suoi stadi iniziali. Queste procedure associate all’utilizzo della TC sono fondamentali anche nella scelta del trattamento più appropriato.

Il team multi-specialistico si configura quale unità di valutazione funzionale multidisciplinare, cui afferiscono le diverse professionalità coinvolte nel percorso e cui finalità sono: l’inquadramento diagnostico del paziente con sospetto tumore maligno dello stomaco ed esofago distale, l’inquadramento terapeutico e la rivalutazione del paziente durante le diverse fasi del percorso.

La definizione, nell’ambito del percorso, di un set indicatori di performance è funzionale alle attività di monitoraggio e valutazione degli outcome al fine di migliorare continuamente il processo assistenziale e gli esiti clinici.

 

Per ulteriori informazioni su questo e sugli altri Percorsi clinico assistenziali della Fondazione Policlinico Agostino Gemelli, rivolgetevi alla  UOC Percorsi Clinici/Direzione Governo Clinico (tel. 06 3015.5955,  email: percorsi.clinici@policlinicogemelli.it)

 


Inserire l'e-mailFormato non valido.



© 2016 Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli - Codice Fiscale e P.IVA n. 13109681000
Sede Legale Largo Francesco Vito 1, 00168 Roma - Sede Operativa Largo Agostino Gemelli 8, 00168 Roma
Tutti i diritti riservati/All Rights Reserved

Mappa del Sito | Informativa sulla Privacy | Avvertenze | Condizioni generali di utilizzo e consultazione del sito | Redazione | Webmaster